Castello D’Albertis, dimora storica di Genova

Il castello D'Albertis è una dimora storica di Genova, ed è la sede del Museo delle culture del mondo e del Museo delle musiche dei popoli. E' stato fatto edificare nel 1886 su di un antico bastione delle Mura trecentesche dal capitano di mare Enrico Alberto D' Albertis ed è una delle case-museo più apprezzate di Genova. Il Capitano ha racchiuso nella sua dimora il suo mondo, in una cornice romantica a cavallo tra “camere delle meraviglie” e trofei coloniali.

Il castello è raggiungibile da piazza Acquaverde - via Balbi (stazione ferroviaria di Piazza Principe) con l'ascensore pubblico Castello d'Albertis-Montegalletto, oppure con le linee di autobus AMT n. 36, 39 e 40.

Circolano alcune leggende sul castello. Pare ci sia una porta che, anche se lasciata sempre chiusa a chiave dai gestori del castello, di tanto in tanto, sempre di notte, sbatte violentemente e si apre, costringendo i custodi a tornare a chiuderla a chiave. Un'altra leggenda dice che il capitano D'Albertis avesse fatto costruire un tunnel sotterraneo che conduceva dalle sue stanze direttamente al porto, alla sua nave, nel caso avesse dovuto fuggire improvvisamente. Tale tunnel sarebbe poi stato usato dalla resistenza durante la seconda guerra mondiale.

Indirizzo: Corso Dogali 18

I commenti sono chiusi