Ascensore Montegalletto

L'Ascensore Castello d'Albertis-Montegalletto è l'unico ascensore in Europa che inizia come un treno e termina come un ascensore. Ed è tutto fatto nello stesso viaggio, senza che i passeggeri debbano lasciare la loro cabina.
A causa della sua natura collinare, Genova ha sviluppato un' interessante gamma di sistemi di trasporto pubblico. Ci sono tre ferrovie funicolari, una ferrovia a cremagliera ripida e 10 ascensori pubblici che collegano le parti inferiori della città con quelle superiori. Nessuno di questi sistemi, tuttavia, è tanto particolare quanto l' Ascensore Castello d'Albertis-Montegalletto.
Le origini dell' Ascensore Castello d'Albertis-Montegalletto risalgono al 1929, quando fu costruito un ascensore per collegare la principale stazione ferroviaria di Genova con l'ex quartiere di Montegalletto. Prendere l'ascensore non era l'opzione più conveniente, poiché i passeggeri dovevano prima camminare per più di 300 metri attraverso un tunnel che collegava la stazione ferroviaria con l'ascensore. Ma era più economico che prendere il tram o l'autobus, quindi è rimasta un'opzione popolare tra i residenti di Montegalletto.
Alla fine degli anni '60, tuttavia, le altre opzioni di trasporto a Genova divennero meno costose, portando ad un graduale declino dei passeggeri degli ascensori. Nel 1995, AMT Genova, l'ente di trasporto pubblico locale, decise di chiudere l'ascensore vecchio, ma presto iniziò a cercare un sistema valido per sostituirlo.
Il problema principale era collegare il tunnel lungo all'ascensore in modo efficiente. La soluzione era innovativa e alquanto singolare. Piuttosto che avere due sistemi separati, che avrebbero richiesto ai passeggeri di salire a bordo di una cabina orizzontale nel tunnel prima di scendere e salire sull'ascensore verticale, il progetto scelto prevedeva solo una cabina che viaggiava sia orizzontalmente che verticalmente.
I lavori sono iniziati sul nuovo sistema nel 2002 e il nuovo Ascensore Castello d'Albertis-Montegalletto è stato aperto al pubblico nel dicembre 2004. Il sistema presenta due cabine o gondole che corrono simultaneamente ma in direzioni opposte. Quando si è in cima al sistema di ascensori, l'altro è all'inizio del tunnel.
La cabina viaggia attraverso una funicolare attraverso il tunnel orizzontale, che è lungo circa 257 metri. Quando raggiunge il piede dell'ascensore, si sposta su un sistema di pneumatici per un breve periodo di transizione, durante il quale passa dall'altra cabina, che è appena uscita dall'ascensore.
Viene poi collegato all'ascensore mentre l'altra cabina è collegata al sistema funicolare. Dopo una salita di circa 226 piedi, i passeggeri arrivano in Corso Dogali dal Castello di Albertis. Il tempo di percorrenza totale è di circa tre minuti.

I commenti sono chiusi